Posts Tagged ‘deriu’

Spopolamento: Roberto Deriu (PD) e i soldi degli altri

Spopolamento: Roberto Deriu (PD) propone di elargire sussidi alle giovani coppie delle aree interne. L’idea? Prendere i soldi altrui (tanto per cambiare), quelli dei contribuenti, per gettarli in un territorio strutturalmente ostile alle imprese: causale essenziale dello spopolamento. Vediamo in breve i principali limiti di questo progetto – Di Adriano Bomboi. Il consigliere regionale Roberto [...]

Continue Reading...

Garantisti si, ma il Consiglio Regionale è pieno di indagati. Riflettiamo

Di Adriano Bomboi. Giovanni Satta (UDS) è solo l’ultimo neoconsigliere regionale eletto in rappresentanza del popolo sardo a trovarsi nella lista della dozzina di indagati ed imputati in attesa di giudizio. I reati sono i più vari, si parte dal peculato, passando per l’abuso d’ufficio, sino al traffico di droga. Il fenomeno è trasversale, coinvolge [...]

Continue Reading...

La crisi della Biblioteca Satta è la crisi dell’Atene Sarda

Il capoluogo Barbaricino da qualche mese è teatro di una vicenda alquanto triste: il possibile smantellamento della Biblioteca Satta, un polo di primaria importanza per il circuito culturale Nuorese. Il problema nasce dalla combinazione di vari aspetti: dall’incerto finanziamento annuale che la Regione fin’ora si è avvalsa di quantificare, da destinare alla Satta; il varo [...]

Continue Reading...

Dia de los muertos: Dall’iniziativa di Deriu (PD) all’indipendentismo Sardo

Di Adriano Bomboi. Accadono cose strane in Sardegna, al punto che senza la nostra proverbiale razionalità potremmo addirittura definirle “soprannaturali”. Provocazioni a parte, è lecito domandarsi se un Popolo che si lamenta della propria miseranda posizione sia anche nelle condizioni culturali per uscirne. Roberto Deriu, presidente della provincia di Nuoro in quota PD, ha così [...]

Continue Reading...

Acqua pubblica? Le multinazionali, la corruzione clientelare degli enti pubblici e il monopolio Abbanoa

Cari Lettori, Se vi dicessero che l’acqua, bene comune, un giorno verrà privatizzata, mercificata e che sarà disponibile solo ai costi di chi potrà permettersela mentre “il resto del mondo torna alla gestione pubblica”, che rispondereste? Probabilmente la cosa più ovvia: saremmo tutti contrari. Perché tutti vogliamo che l’acqua sia un bene libero ed accessibile [...]

Continue Reading...