Archive for the ‘ESTERI’ Category

Puigdemont riceve la bandiera dei 4 Mori da Sardigna Natzione

Il presidente catalano Puigdemont ha ricevuto in dono la bandiera dei 4 Mori, segno di solidarietà dell’indipendentismo sardo. Franziska Frigau e il movimento Sardigna Natzione hanno partecipato all’imponente manifestazione di Bruxelles, con circa 45.000 manifestanti, in cui è stato consegnato il vessillo dei sardi, corredato dalle firme di tantissimi sostenitori. Redazione SANATZIONE.EU

Continue Reading...

La Corsica al voto alla vigilia della riforma istituzionale

La Corsica al voto, già governata dagli indipendentisti, si appresta a modificare la struttura istituzionale della sua specialità in seno alla Repubblica Francese. Ecco il contesto politico e istituzionale – Di Mario Carboni. Domenica 3 dicembre si voterà in Corsica, e i vincitori, dal 1° gennaio 2018, governeranno la Collettività di Corsica a Statuto speciale [...]

Continue Reading...

Europa 2017: la Catalogna in carcere per delle idee di libertà

Di Adriano Bomboi. Nell’Europa del 2017 un governo autonomo democraticamente eletto finisce in carcere, e al suo posto ne viene nominato un altro non eletto da nessuno. Il tutto in nome della legalità, “per il bene” di milioni di catalani che vogliono lasciare la Spagna. Come il marito che mena la moglie per impedirgli il [...]

Continue Reading...

Morire due volte

L’omicidio di Daphne Caruana Galizia è doppiamente grave perché mostra il volto del potere che vive all’ombra delle democrazie contemporanee: la donna infatti non è morta in qualche anonimo quartiere russo o messicano per aver pestato i piedi all’oligarca o al narcotrafficante di turno, è morta nell’Europa del 2017 per aver esercitato il ruolo che [...]

Continue Reading...

Violenza inevitabile? Madrid tergiversa e ignora l’invito di Barcellona

Il commento sulla Catalogna: dopo il discorso di Puigdemont, Madrid tiene intatta la strategia Rajoy, quella di scaricare sull’avversario la pressione degli eventi. Il violento boicottaggio del referendum è avvenuto per mostrare la presunta assenza di una maggioranza indipendentista agli occhi del mondo. L’obiettivo? Quello di evitare l’intervento della comunità internazionale, richiesto invece da Puigdemont, [...]

Continue Reading...

Kurdistan: plebiscito referendario per l’indipendenza

Quasi il 92% dei votanti si è espresso in favore dell’indipendenza nel referendum svoltosi nel Kurdistan iracheno. Lo riferisce la televisione curda Rudaw, aggiungendo che i voti conteggiati sono 3.440.616. In precedenza la commissione elettorale aveva detto che al voto avevano partecipato 3.305.925 aventi diritto su un totale di 4.581.255. La televisione non fornisce la cifra [...]

Continue Reading...

Catalogna: cosa succederebbe se gli indipendentisti vincessero il referendum?

Catalogna: cosa succederebbe se gli indipendentisti vincessero il referendum? E in caso contrario? Quale sarà la strategia di Madrid dopo il 1° ottobre? E nella remota ipotesi di un’indipendenza catalana senza ostacoli, quale percorso giuridico potrebbe spingere Barcellona oltre le istituzioni spagnole ma senza rinunciare all’Unione Europea? Vediamo alcune ipotesi che riguardano i due contendenti, [...]

Continue Reading...

Sauditi accusano il Qatar: ‘sostiene il terrorismo’. Ma cosa c’è dietro?

In occidente si tende a credere che il terrorismo sia un prodotto della contesa tra sciiti e sunniti, alimentato, in particolare, dalle monarchie del Golfo, col supporto USA. Ma oggi le ragioni vanno cercate anche nella contesa tra la dinastia qatarina degli Al Thani, sunniti aperti al mondo sciita, e la tradizionale alleanza sunnita che [...]

Continue Reading...

Mercati finanziari e crisi del 2008 – Intervento su La Nuova Sardegna

Un mio intervento sul quotidiano La Nuova Sardegna in edicola relativo alla crisi dei mercati finanziari: da cosa è stata generata quella del 2008? E il crac del 1929? Esiste un filo conduttore con l’ascesa di Hitler al potere? Ecco una breve argomentazione – Di Adriano Bomboi. Eccessi di statalismo all’origine dei disagi sociali. Leggo [...]

Continue Reading...

L’ETA consegna le armi, con i migliori auguri al Popolo Basco

L’ETA depone le armi. L’organizzazione indipendentista dei Paesi Baschi completa il processo unilaterale di disarmo avviato nel 2011 e consegna gli arsenali clandestini alle autorità franco-spagnole. Quattro ragioni dell’evento con un augurio agli amici baschi che hanno scelto di rinunciare alla violenza, in favore della democrazia – Di Adriano Bomboi. L’ETA, organizzazione indipendentista paramilitare basca, [...]

Continue Reading...