Archive for the ‘L’OPINIONE’ Category

Biolchini, ma quale sostenibilità? Realismo! Riscriviamo il PPR

Mentre i sardi emigrano, Vito Biolchini, Anthony Muroni ed Alessandro Mongili parlano di sostenibilità, di rottura col passato e di cultura urbana. Poche chiacchiere: riscriviamo il PPR a favore di edilizia e turismo, dicendo no al partito della spesa pubblica, quel 65% di PIL regionale che oggi distrugge le imprese, condizionando i rapporti politici e [...]

Continue Reading...

Spopolamento: Roberto Deriu (PD) e i soldi degli altri

Spopolamento: Roberto Deriu (PD) propone di elargire sussidi alle giovani coppie delle aree interne. L’idea? Prendere i soldi altrui (tanto per cambiare), quelli dei contribuenti, per gettarli in un territorio strutturalmente ostile alle imprese: causale essenziale dello spopolamento. Vediamo in breve i principali limiti di questo progetto – Di Adriano Bomboi. Il consigliere regionale Roberto [...]

Continue Reading...

Mercati finanziari e crisi del 2008 – Intervento su La Nuova Sardegna

Un mio intervento sul quotidiano La Nuova Sardegna in edicola relativo alla crisi dei mercati finanziari: da cosa è stata generata quella del 2008? E il crac del 1929? Esiste un filo conduttore con l’ascesa di Hitler al potere? Ecco una breve argomentazione – Di Adriano Bomboi. Eccessi di statalismo all’origine dei disagi sociali. Leggo [...]

Continue Reading...

Sabino (FIU) denuncia: ‘Servizi italiani mi hanno offerto soldi’

Cristiano Sabino (FIU): “I servizi segreti italiani mi hanno offerto soldi per rinunciare alla politica”. La denuncia dell’indipendentista sardo su Facebook. Ma perché lo Stato dovrebbe sprecare i soldi dei contribuenti per stipendiare chi non ha voti? Bufala o realtà? Una riflessione giuridica, procedurale e politica per inquadrare il caso – Di Adriano Bomboi. Suvvia: [...]

Continue Reading...

Indipendentisti: da Gonnosfanadiga a Siniscola. Facciamo il punto

Da Gonnosfanadiga a Siniscola l’indipendentismo ha dato prova di virtù e compattezza, ma anche di retorica, debolezza e protagonismo. Quella sarda è una delle minoranze nazionali con il più alto numero di partiti al mondo, divisi dalle bandiere più che dai contenuti, e politicamente inconsistenti. Vediamone le ragioni, con qualche idea per uscire dallo stallo [...]

Continue Reading...

Minestroni. Il complottismo di Muroni su petrolio e migranti

Migranti e petrolio: per il giornalista Anthony Muroni l’abbassamento del prezzo del greggio sarebbe solo un favore a USA e Sauditi, mentre immigrazione e terrorismo il prezzo da pagare ad alcuni Paesi arabi per i loro investimenti. Vediamo perché si tratta di una ricostruzione semplicistica e perché l’indipendentismo non ha bisogno di questo populismo per [...]

Continue Reading...

Altri tempi: Replica a Giorgioni, che si sente italiano

Il giornalista Francesco Giorgioni ha affermato di sentirsi italiano, di riconoscersi nei valori della Costituzione, e si è chiesto se abbia un senso la volontà degli indipendentisti di rendere autonome le varie comunità della Repubblica, persino i singoli Comuni. Ecco la mia risposta [...] ad Arzachena e Bortigiadas non mancano auto della Polizia stipendiate, in [...]

Continue Reading...

Considerazioni su sviluppo turistico e norme urbanistiche

Turismo e norme paesaggistiche: “sostenibilità” non significa impedire nuovi incrementi volumetrici. Ogni caso va analizzato affinché l’industria ricettiva cresca di pari passo alla tutela ambientale e culturale del territorio – Di Giuseppe Melis, esperto di marketing. Sostenibilità non fa rima con “non tocchis nudda”. Certe volte è così, ma non può essere un dogma. Scrivo [...]

Continue Reading...

La questione sarda nella questione europea

Mentre gli Stati europei disconoscevano il diritto all’autodeterminazione delle minoranze nazionali, l’Europa adottò diversi strumenti per dare rappresentanza e sostegno economico a Regioni attraversate da queste minoranze, ma senza successo. La Sardegna è un esempio del fallimento di questa linea, perché la politica e i fondi sono diventati strumenti con cui perpetuare clientelismo e assistenzialismo [...]

Continue Reading...

Sardegna a due velocità. Anzi, ferma

La Sardegna rientrerà nell’orbita dei fondi strutturali UE che caratterizzavano il vecchio “Obiettivo 1”, ma le opportunità perse sono tantissime, su cui pesano gravi responsabilità politiche e culturali: tra queste, l’aver ignorato l’art. 52 dello Statuto Autonomo, che ci avrebbe consentito di partecipare all’elaborazione di importanti trattati commerciali. E nel frattempo passa il messaggio dell’Europa [...]

Continue Reading...