Posts Tagged ‘italia’

L’economista Boldrin: ‘Italia candidata al declino’

L’economista Michele Boldrin giunge ad un’amara constatazione: in Italia predicare riforme alternative appare un’inutile perdita di tempo. Il deficit culturale parte dal risorgimento e si consolida dagli anni ’60 ad oggi. Si perde competitività mentre tutto il panorama politico, da Grasso a Meloni, pensa che il miracolo industriale possa ripetersi se abbandoniamo la globalizzazione, se [...]

Continue Reading...

Autonomie: l’Austria propone ai sudtirolesi il doppio passaporto

Forse non avverrà tanto presto ma i sudtirolesi avranno un doppio passaporto. L’iniziativa del governo austriaco mira ad assegnare all’individuo, su base volontaria, la facoltà di partecipare, in ragione della propria minoranza linguistica, ai diritti e ai doveri di un terzo Stato, culturalmente affine, elevando lo status giuridico della cittadinanza verso una dimensione interstatuale. Si [...]

Continue Reading...

Il giorno dei morti (viventi)

Dice Renato Soru: “No all’indipendenza. I sardi sono morti per l’unità d’Italia”. Addirittura? – Di Adriano Bomboi. Dice Renato Soru: “No all’indipendenza. I sardi sono morti per l’unità d’Italia“. Addirittura? Persino i romani per tenere unito l’impero dall’Inghilterra a Israele. Ma quegli ingrati di Britannia e Giudea si sono resi indipendenti da Roma! Sarcasmo a [...]

Continue Reading...

Sabino (FIU) denuncia: ‘Servizi italiani mi hanno offerto soldi’

Cristiano Sabino (FIU): “I servizi segreti italiani mi hanno offerto soldi per rinunciare alla politica”. La denuncia dell’indipendentista sardo su Facebook. Ma perché lo Stato dovrebbe sprecare i soldi dei contribuenti per stipendiare chi non ha voti? Bufala o realtà? Una riflessione giuridica, procedurale e politica per inquadrare il caso – Di Adriano Bomboi. Suvvia: [...]

Continue Reading...

I polli di Trilussa nell’Italia del tirare a campare

Trilussa fu uno dei più acuti e popolari poeti della sua epoca, capace di mettere alla berlina i dati statistici di un regime. Eppure oggi le fonti che ci espongono il panorama sociale ed economico del Paese continuano ad offrirci tragicomiche letture politiche della situazione. Sintomo di uno Stato incapace di riconoscere la realtà del [...]

Continue Reading...

Gli accordi sui confini sardi Italia-Francia riguardano gas e petrolio

Di Mario Carboni. La recente denuncia dell’Accordo fra Francia e Italia per la delimitazione dei mari territoriali che starebbe danneggiando i pescatori sardi e che la marina francese abbia recentemente bloccato un peschereccio algherese in una zona di pesca tradizionale in quanto ormai giudicata erroneamente già interna alle acque francesi ha destato grandi proteste ma [...]

Continue Reading...

Tasse: pagare tutti per pagare meno? Una leggenda

Di Federico Cartelli, The Fielder. «La lotta all’evasione è il primo punto: se paghiamo tutti, paghiamo meno.» Matteo Renzi, che di propaganda se n’intende, alla fine s’è giocato il jolly, e ha messo sul piatto l’immancabile crociata contro l’evasione fiscale, accompagnata dal solito ritornello: se tutti pagassero fino all’ultimo centesimo di tasse, la pressione fiscale [...]

Continue Reading...

Lingua Sarda: il Consiglio d’Europa indaga lo Stato Italiano. Ne parliamo con Giuseppe Corongiu

Incontriamo Giuseppe Corongiu, ex direttore dell’ufficio linguistico regionale e promotore del CSU, il Coordinamentu pro su Sardu Ufitziale per la salvaguardia della nostra lingua nazionale. Di Adriano Bomboi. Andiamo dritti al punto: a Roma il CSU ha incontrato gli ispettori del Consiglio d’Europa in tema di tutela delle minoranze linguistiche. Lo Stato Italiano sarebbe inadempiente. [...]

Continue Reading...

Ecco il rapporto 2015 di Bankitalia sull’economia della Sardegna

Circa i quattro quinti dei rapporti di impiego a tempo parziale sono di natura involontaria, ovvero riguardano gli individui che lavorano part-time per non essere riusciti a trovare un impiego a tempo pieno. La dinamica occupazionale ha registrato forti differenze tra le classi di età: il tasso di occupazione è aumentato di 2,9 punti percentuali [...]

Continue Reading...

La Grande Guerra e il sangue dei sardi per l’indipendenza di tante nazioni europee

Adriano Bomboi. 1915-2015: Fra gli innumerevoli commenti inerenti il centenario dell’avvio del primo conflitto mondiale da parte dell’Italia (un anno dopo altre potenze europee), uno dei più sottovalutati riguarda l’esito della guerra sul piano esterno a quello combattuto da migliaia di sardi. Perché se sul piano interno non manchiamo mai di ricordare la sterminata pattuglia [...]

Continue Reading...