8 aprile: ad Oschiri un convegno sulla Panada

8 aprile ad Oschiri per il terzo appuntamento con un convegno di esperti e produttori sulla Panada, antica pietanza sarda. Organizza Veronica Matta. Tra gli ospiti, gli assessori regionali al turismo e all’agricoltura.

Organizzato dalla Dott.ssa Veronica Matta, Presidente dell’associazione culturale – Sa Mata, l’albero delle idee – e fondatrice de S’Iscola de sa panada – in collaborazione con la Dott.ssa Maria Carmela Deidda, titolare dell’azienda agricola “Is Scalas”, l’associazione “Città di Assemini”, il Dr. Roberto Pili, Presidente della “Comunità mondiale della Longevità” e il gruppo “Assemini è un’altra cosa”, il convegno scientifico-antropologico sui gioielli della dieta sardo-mediterranea denominato “Panada di Sardegna” che si terrà l’8 Aprile h 15:30 presso il Centro Polivalente sito in piazza Nuccio Floris a Oschiri, rappresenta la 3^tappa di un viaggio incominciato con le comunità di Cuglieri e Oschiri, il 2 Aprile 2016 nella città di Assemini con la 1^ tappa “Cent’annus papendi panada”, seguito dalla 2^ “La via della Panada” tenutosi nella città di Cuglieri il 10 dicembre 2016.  Panada di Sardegna nasce con lo scopo di promuovere e tutelare la conoscenza della tradizionale pietanza con un dibattito scientifico e antropologico in cui interverranno studiosi del campo antropologico, giornalistico/gastronomico, archeologico e medico sull’antica pietanza della comunità asseminese, cuglieritana e oschirese, inclusi gli imprenditori e i produttori. Saranno presenti i neo assessori regionali Barbara Argiolas, Assessore al Turismo, Artigianato e Commercio e Pierluigi Caria, Assessore all’Agricoltura e Riforma agro-pastorale.

Interventi/Relatori:
Ad introdurre e moderare gli interventi dei partecipanti e le relative discussioni saranno Veronica Matta e Daniele Carbini. Aprirà i lavori Veronica Matta, Presidente Sa Mata, l’albero delle idee con “La via delle panade come percorso turistico”; Roberto Pili, Presidente Comunità mondiale della longevità con “I dividendi della dieta sardo-mediterranea”; Roberto Carta, Coordinatore del museo archeologico ed etnografico di Oschiri con “Sa panada e il suo legame con Oschiri”; Rita Fenu, Presidente Gurulis Nova con “Panadas a Cuglieri”: aspettative e prospettive nel nostro futuro; Maria Carmela Deidda, Titolare Agriturismo Is Scalas con “Il perché di un disciplinare sulla panada”; Stefano Mameli, Segretario Regionale Confartigianato Imprese Sardegna con “Valorizzazione, tutela e prospettive di mercato per la panada”; Andrea Decandia, Vicesindaco del Comune di Oschiri con “La filiera come prospettiva di sviluppo per prodotto e territorio”; Raimondo Mandis, Slow Food Cagliari con “Radici e futuro di una grande specialità gastronomica sarda”; Alessandra Guigoni, Antropologa dell’alimentazione con “Sa panada sarda, suggestioni di storia e cultura”; Martina e Valentina Meloni, Pastificio Sa Panada con “Un’azienda di Panadas alla seconda generazione”; Daniele Carbini, Azienda Il Molino con “Il grano duro sull’importanza della filiera corta per l’antica pietanza sarda de Sa Panada”. Seguirà un dibattito e si concluderà con una dimostrazione e degustazione dell’arte della panada con gli esperti e gli artigiani delle tre comunità coinvolte.

Comitato tecnico:
Carlo Matta, Maria Rosaria Casula, Laura Mereu, Maria Carmela Mereu, Maria Carmela Deidda, Massimo Argiolas, Lella Marini, Rita Fenu, Sonia Angotzi, Anna Pilleri, Alessandro Falchi, Bianca Gregu, Michele Garau.

Si ringraziano tutte le attività produttive di Oschiri per la loro collaborazione: La casa della panada, Pastificio Sa panada, Sapori di Oschiri, Panadas Ledda, Antiche Tradizioni, Delizie di casa, Panadas Palmas.

Redazione SANATZIONE.EU

Be Sociable, Share!

    Commenta



    Per la pubblicazione i commenti dovranno essere approvati dalla Redazione.